ROBOT IN SALA OPERATORIA? FACCIAMO CHIAREZZA CON IL PROF. MARCO MILONE, OSPITE DI TV2000

Speciale sulla chirurgia robotica a “Il mio medico”, format quotidiano di TV2000 su salute e prevenzione: scopriamone i vantaggi col Prof. Marco Milone

marco milone

 

Prof. Marco Milone

Il Prof. Marco Milone, docente di Chirurgia Generale presso l’Università di Napoli Federico II, è stato ospite di “Il mio medico”, speciale di TV2000 su salute e prevenzione, per parlare di un tema ormai di grande attualità: la chirurgia robotica.

Intervistato dalla giornalista Monica di Loreto, il Prof. Milone ha attentamente risposto a tutti i dubbi e le curiosità della conduttrice, voce di milioni di italiani che sentono sempre di più parlare di chirurgia robotica, senza però ben sapere in che cosa consiste. 

«Il robot – spiega il Prof. Milone – è l’ultima innovazione tecnologica che arriva a sostegno del chirurgo per migliorarne i risultati». 

Da sottolineare appunto che il robot è un aiuto per il chirurgo e non il chirurgo stesso, che resta ovviamente la mente dell’intervento. Durante la trasmissione si è infatti sfatato il mito secondo il quale il robot lavori in maniera autonoma, cosa non vera e soprattutto impossibile, dato che se non guidato dal chirurgo smette di funzionare immediatamente! 

Molta attenzione è stata data ai vantaggi della chirurgia robotica, numerosi sia per chi opera che per il paziente. “Il mio medico”, attraverso un servizio girato all’interno dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli, ha analizzato col Prof. Giovanni D. De Palma, Direttore del Centro Di Ricerca Interuniversitario Per L’Innovazione Tecnologica in Chirurgia, i vantaggi che la chirurgia robotica ha, rispetto anche a quella laparoscopica: grazie a questo tipo di interventi il chirurgo ha una visione tridimensionale sui suoi movimenti e sull’area che sta andando ad operare, può agire senza problemi anche in spazi molto ridotti e l’operazione è più sicura del normale, dato che la macchina effettua più di un milione di controlli al secondo. 

Come ha illustrato il Prof. Marco Milone, presente in studio, la chirurgia robotica riduce al minimo le perdite di sangue, gli strumenti possono essere manovrati a 360°e la telecamera trasmette immagini ad alta definizione che possono essere ingrandite fino a 10 volte! Tutta questa precisione chiaramente porta ad una degenza molto più rapida per il paziente, che nonostante interventi talvolta molto delicati, può tornare alle sue normali attività in pochissimi giorni. La vita oggi è così frenetica che il tempo da dedicare alla salute a volte è davvero poco. Con la chirurgia robotica i tempi di guarigione si dimezzano, poichè il normale traumatismo dovuto all’intervento, si riduce in maniera esponenziale. Chissà se, come si interroga il Prof. Milone, il futuro della chirurgia robotica, sempre più in ascesa, non ci presenterà la possibilità di subire interventi col nostro medico di fiducia anche a chilometri di distanza!

Lascia un commento

CHI SIAMO

Nell’ Unità Operativa Complessa di Chirurgia Endoscopica diretta dal Prof. Giovanni Domenico De Palma, grazie alla presenza delle più moderne tecnologie e delle più qualificate professionalità siamo in grado di offrire ad ogni singolo paziente, che preferiamo chiamare soggetto-individuo-PERSONA, la miglior cura personalizzandola. Le patologie trattate sono tutte le patologie dell’apparato digerente di interesse chirurgico, comprendendo tutte le patologie dell’Esofago, dello Stomaco dell’Intestino tenue, del Colon e del Retto, della colecisti e delle vie biliari.

ARTICOLI RECENTI